I numeri: la solida base per una corretta strategia

  • 2 Dicembre 2019
Numeri e Strategia - LGM consulting

I numeri: la solida base per una corretta strategia

Nell’era della Data Driven Economy, quante sono le aziende che monitorano i dati produttivi e ne fanno tesoro?
È partendo dai numeri che si riesce ad improntare una corretta strategia.
Sono i numeri che devono guidare le scelte aziendali.

Siamo infatti introdotti all’interno di una rivoluzione digitale guidata dai dati, una rivoluzione iniziata ormai da qualche anno, con l’avvento dell’industria 4.0.
È a partire da quel momento che possiamo definirci in una situazione in cui le realtà economiche devono essere Data Driven – guidate dai dati.

Nei prossimi anni ognuno di noi avrà necessariamente a che fare con i Big Data. Ma qual è la situazione attuale?

All’interno di una realtà aziendale, sia manifatturiera, sia di servizi, le fonti che producono il dato sono generalmente 3:

numeri e strategia

Quali sono le metodologie per far fruttare questi dati? Li abbiamo, perché non utilizzarli, rischiare di perderli e non farci guidare da loro?

È qui che entra in gioco il controllo statistico.

Cos’è la statistica

La statistica è da considerarsi una bussola aziendale in ambito operativo. Consente, attraverso l’analisi dei dati, di definire esattamente la posizione in cui si trova un’azienda, evidenziandone il posizionamento a livello di singole aree aziendali e mettendo in evidenza eventuali criticità procedurali o di area.

La statistica ha come obiettivo quello di evidenziare, mediante l’utilizzo d’indicatori opportuni, l’andamento delle procedure aziendali, fornendo suggerimenti e indicazioni nei processi decisionali e, contribuendo, alla soluzione dei problemi propri delle diverse realtà aziendali e professionali.

Tutto questo lo fa in modo complementare al controllo gestionale.

La statistica dunque serve a fornire all’imprenditore la giusta consapevolezza dell’andamento produttivo-operativo basata sulla solidità dei dati e non solo sulla percezione.

Vantaggi per l’azienda

1. Minimizzare gli sprechi
2. Pianificare correttamente il lavoro
3. Monitorare l’andamento con indicatori statistici
4. Determinare correttamente il prezzo di vendita
5. Monitorare in modo constante l’andamento delle aree produttive

La tua azienda è guidata dalla percezione o è un’azienda data driven?

 

Copyright © 2020- LGM consulting srl – Tutti i diritti sono riservati – All rights reserved